Qualità dell’aria in casa: ecco come migliorarla - Saint-Gobain Italia - Life Upgrade Skip to content

Qualità dell’aria in casa: ecco come migliorarla

Quante ore trascorriamo in media all’interno di un ambiente chiuso ogni giorno? Sicuramente la maggior parte del nostro tempo. Tra casa e lavoro sono diverse le attività che ci trattengono all’interno di spazi chiusi e che, spesso inconsapevolmente, possono provocare dei rischi per la nostra salute.

Inquinamento indoor: da cosa è generato?

Tendiamo spesso a non considerare il fatto che l’aria che respiriamo all’interno di un ambiente chiuso può essere più nociva di quella respirata all’esterno. Il motivo è presto detto: l’aria che respiriamo all’interno degli spazi chiusi non viene generata dalla nostra casa o dal nostro ufficio ma è semplicemente l’aria esterna che facciamo entrare e che penetrando nelle nostre case può essere soggetta a varie fonti di inquinamento che ne alterano la qualità. Viene in mente ad esempio la formaldeide, contenuta all’interno dei pannelli di truciolato e compensato di legno, moquette, tendaggi e tessili in generale, sottoposti a trattamenti anti piega.

Da non sottovalutare poi, la presenza dei VOC (dall’inglese “Volatile Organic Compounds”), i Composti Organici Volatili, costituiti da molecole di diversa natura ma tutte caratterizzate dalla capacità di evaporare facilmente nell’aria e a temperatura ambiente.

I VOC sono presenti in diversi prodotti che utilizziamo nel quotidiano in casa e in alcuni materiali da costruzione, oltre che in prodotti di industrie chimiche, in solventi e in alcoli.

Essi sono spesso la causa dell’insorgenza del fenomeno che tecnicamente viene definito “Sindrome da Edificio Malato”, catalogato come una vera e propria patologia che compromette il benessere delle persone.

qualità dell’aria

Le cause sulla salute

Stando alle ultime stime dell’ Organizzazione Mondiale della Sanità, l’inquinamento indoor può provocare in media 4,3 milioni di morti ogni anno in tutto il mondo.

L’ Istituto Superiore di Sanità ha addirittura classificato come “estremamente elevati” i rischi che possono scaturire dall’inquinamento indoor in grado, purtroppo, di sfociare in patologie come l’asma bronchiale o in altre più complicate come l’infarto del miocardio.

Inquinamento indoor: come difenderci in casa

Quali sono allora le misure che possiamo adottare per proteggerci dagli agenti inquinanti all’interno delle nostre abitazioni o nei luoghi di lavoro?

Innanzitutto possiamo partire dalla misurazione e dalla conseguente regolazione del tasso di umidità in casa. Essa infatti può essere la causa primaria della formazione di muffe e batteri che di conseguenza provocano allergie e problemi respiratori.

Di fondamentale importanza è anche l’attuazione di una corretta ventilazione degli ambienti. Studi e analisi dei ricercatori hanno dimostrato e verificato che con una semplice apertura delle finestre, anche di tempo contenuto, in ogni ambiente si riesce ad abbattere significativamente la concentrazione di inquinanti nell’aria e a ridurre il tasso di umidità interna.

Attenzione anche agli impianti di condizionamento i cui filtri vanno opportunamente puliti e cambiati ad ogni inizio stagione, in modo tale da evitare la propagazione di polveri e batteri

Le soluzioni Activ’Air® di Gyproc by Saint-Gobain per migliorare la qualità dell’aria

Le soluzioni studiate e offerte da Saint-Gobain sono da sempre volte a migliorare il comfort degli ambienti interni sotto più prospettive. Sistemi in grado di migliorare la qualità dell’aria fanno da sempre parte della gamma dei prodotti Saint-Gobain come ad esempio le soluzioni Activ’Air® a marchio Gyproc, una tecnologia brevettata che permette alle lastre in cartongesso, alle controsoffittature e agli intonaci di metabolizzare le sostanze chimiche rendendole innocue, catturando e trasformando in un composto non più volatile sino all’80% della formaldeide.

Il tutto grazie ad un componente specifico privo di impatto sull’ambiente in grado di innescare una reazione chimica che rende possibile il processo di trasformazione della formaldeide in una sostanza inerte. La durata dell’azione di questa tecnologica è garantita a lungo termine.

Per richiedere informazioni o metterti in contatto con noi clicca qui!

Condividi su:
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on google
Google+

Altri articoli

inquinamento acustico

Come ridurre l’inquinamento acustico in casa

Quando si parla di comfort domestico, ci si riferisce genericamente a tutte quelle prerogative – strutturali e non – che contribuiscono a migliorare la
Leggi l'articolo

È termoisolante, protegge dai rumori ed è green, cos’è? La lana minerale naturalmente!

La lana minerale, detta anche lana di roccia o lana di vetro, è un prodotto naturale realizzato tramite fusione e solidificazione di roccia, sabbia, vetro. Il
Leggi l'articolo