Crepe nei muri: cause e rimedi per sanare la tua casa - Saint-Gobain Italia - Life Upgrade Skip to content

Scovata la causa, la soluzione è vicina. Cosa fare per riparare le crepe nei muri.

Partire da un’accurata analisi di ciò che ha generato le crepe nei muri consentirà di adottare la migliore soluzione per eliminarle. Con un occhio di riguardo anche al rapporto qualità/prezzo che tale intervento comporta.

Quali potrebbero essere le cause delle crepe nei muri all’interno di una casa?

La causa principale delle crepe nei muri, riscontrabile soprattutto in corrispondenza delle giunzioni tra muri perpendicolari, potrebbe essere l’assestamento strutturale del singolo elemento. Oppure, nel caso di nuova costruzione, l’assestamento generalizzato dell’edificio.

Nella maggior parte dei casi, sono gli elementi di finitura, come gli intonaci e le rasature, a risentire di questi movimenti, che non sono dannosi dal punto di vista funzionale e statico dell’edificio.

crepe nei muri

Come risolvere il problema?

C’è da premettere che nel caso di micro crepe nei muri sullo strato superficiale è possibile ripristinare direttamente la superficie con un primer riempitivo. Ad esempio weberprim fondo granello, applicato a rullo in 2 mani, stendendo successivamente la pittura.

Nel caso di cavillature più importanti, sarà necessario predisporre un ciclo di rasatura a 2 mani con interposta rete in fibra di vetro. In questo caso, la gamma webercem di Saint-Gobain Italia offre diversi prodotti. Tra questi, webercem RS350 garantisce un’ottima adesione anche su intonaci stagionati e applicabile anche a macchina. Prima di applicarlo occorre pulire accuratamente il supporto e renderlo omogeneo, resistente e coeso, privo di parti instabili o sfarinanti. Dopodiché si inumidisce la superficie, quindi si procede con la prima mano di rasatura con spatola metallica, inserendo all’interno una rete come precedentemente suggerito. La rifinitura avviene con frattazzo di spugna inumidita con acqua se necessario, per ottenere una superficie priva di giunti e sormonti.

La pittura è il passo successivo per portare a termine il lavoro di chiusura delle crepe nei muri, rifinire e dare nuova veste estetica all’ambiente. È consigliabile utilizzare un prodotto molto coprente come weberdeko extra, un’idropittura traspirante lavabile per interni, dall’aspetto vellutato, con un elevato punto di bianco.

Invece, se si interviene su crepe nei muri in esterno, si consiglia l’utilizzo del prodotto webercem RA30 start da utilizzare nelle stesse modalità. Infine, per la finitura si consiglia una pittura della gamma webercote.

Per richiedere informazioni o metterti in contatto con noi clicca qui!

Condividi su:
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on google
Google+

Altri articoli

insonorizzare una parete

Insonorizzare una parete: consigli per il fai da te

L’insonorizzazione degli ambienti è una delle caratteristiche più apprezzate di un’abitazione, in quanto contribuisce notevolmente al grado di comfort della propria casa, migliorandone l’abitabilità.
Leggi l'articolo
isolamento acustico pavimento

Tu non li senti, loro non ti sentono. Il bello dell’isolamento acustico del pavimento.

L’insonorizzazione e l’isolamento acustico del pavimento dai rumori rappresenta una tipologia di comfort molto richiesta. Soprattutto, laddove si presentino rumori tali che il solaio
Leggi l'articolo